Notizie ed Eventi

Set
17
2018
AVVISO ALLA POPOLAZIONE - CARTA DI IDENTITA’ ELETTRONICA – CIE

CARTA DI IDENTITA’ ELETTRONICA – CIE - DECORRENZA DAL 01 OTTOBRE  2018

Si precisa che il Comune non potrà più emettere la carta di identità in formato cartaceo, salvo casi eccezionali tassativamente stabiliti dalla legge e che dovranno essere sempre documentati dall’utente con esibizione all’Ufficiale d’Anagrafe di documentazioni originali riferibili a certificazioni sanitarie, titoli di viaggio, partecipazioni a consultazioni elettorali, concorsi o gare d'appalto.

LA CARTA DI IDENTITA’ TRADIZIONALE CARTACEA GIA’ IN POSSESSO DEL CITTADINO RIMANE VALIDA FINO ALLA SUA SCADENZA NATURALE. Il rilascio della carta di identità elettronica sarà effettuato direttamente dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato tramite il Ministero degli Interni, il quale spedirà la CIE all'indirizzo indicato dal cittadino, entro sei giorni lavorativi dalla richiesta. L’UFFICIO ANAGRAFE sarà solo un punto di ricezione della richiesta con i dati necessari e non provvederà più alla stampa del documento. Si raccomanda pertanto ai cittadini di verificare per tempo la scadenza della propria carta, evidenziando che, il rinnovo è possibile nei 6 mesi antecedenti al suo termine di scadenza provvedendo per tempo a richiederne il rilascio.

Il cittadino AL MOMENTO DELLA RICHIESTA DELLA C.I.E.:

  • verificherà con l’operatore comunale i dati anagrafici rilevati dall’anagrafe comunale;
  • Indicherà la modalità di ritiro del documento (consegna presso un indirizzo indicato o ritiro in Comune);
  • procederà con l’operatore comunale all’acquisizione delle impronte digitali;
  • fornirà, se lo desidera, il consenso ovvero il diniego alla donazione degli organi;
  • firmerà il modulo di riepilogo procedendo altresì alla verifica finale dei dati.

LA VALIDITA’ DELLA CIE varia in base all'età del titolare:

  • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni
  • 10 anni per i maggiorenni.

IMPORTI DI PAGAMENTO:

Prima di avviare la pratica di rilascio della Carta di identità elettronica, il cittadino dovrà provvedere al versamento in contanti dell’importo sotto indicato:

  • In caso di primo rilascio euro 22,00
  • In caso di smarrimento / deterioramento euro 27,00

MODALITA’ PER LA RICHIESTA DELLA CIE:

 Il cittadino, si presenterà presso gli uffici comunali munito di:

  • 1 Foto tessera, in formato cartaceo.
  • Tessera sanitaria.
  • Carta d’identità scaduta o denuncia di smarrimento.
  • Assenso dei genitori (con allegata fotocopia della carta d’Identità) per rilascio CIE minori; · Assenso dell’altro genitore in caso di genitore di minori, ai sensi della legge n. 1185 del 1967

I cittadini italiani residenti all’estero potranno, invece, richiedere la CIE all’autorità consolare competente nei casi di primo rilascio, deterioramento, smarrimento o furto del documento.

Il cittadino troverà tutte le informazioni utili relative alla CIE collegandosi al sito  http://www.cartaidentita.interno.gov.it

Ago
30
2018
AVVISO DI ESUMAZIONE ORDINARIE CAMPO CIMITERIALE “B“ CIMITERO DEL CAPOLUOGO DALLA FOSSA N. 54 ALLA FOSSA N. 57

AVVISO DI ESUMAZIONE ORDINARIE CAMPO CIMITERIALE  “B“ CIMITERO DEL CAPOLUOGO 

DALLA FOSSA N. 54 ALLA FOSSA N. 57

 

Visti gli artt. 85 e 85 del D.P.R. 285/1990 che attribuiscono al Sindaco i compiti di regolazione, invia ordinaria, delle esumazioni e ne stabiliscono la destinazione;

Vista la circolare del Ministero della Sanità n. 10 del 31/07/1998;

Visto  l’art. 14 e seguenti del vigente Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria;

Vista l’attuale situazione dei campi d’inumazione nel Cimitero Comunale che devono garantire sufficiente ricettività all’utenza;

Accertato che per le salme sepolte nel campo “B“ sono già trascorsi i 10 anni di inumazione per cui si può procedere all’esumazione ordinaria al fine di recuperare aree libere per consentire nuove sepolture;

SI INFORMA

CHE nel mese di novembre 2018  si procederà alle operazioni di esumazione ordinaria delle salme inumate da oltre 10 anni nel Cimitero Comunale  - Campo Comune “B” . I nominativi delle salma da esumare sono riportati nell’elenco affisso all’ingresso del Cimitero, pubblicato sul sito del Comune di Montjovet (www.comune.montjovet.ao.it) e depositato presso l’ufficio Stato Civile;

CHE le spese per l’esumazione, per l’eventuale concessione cimiteriale in cellette ossario/cinerario sono a carico dei famigliari;

CHE si procederà all’esumazione ordinaria comunque dopo l’avvenuta pubblicazione del presente avviso sul sito istituzionale del Comune, all’albo pretorio on-line e la sua affissione presso il Cimitero Comunale fino alla fine delle operazioni;

SI AVVISA

Che i resti dei defunti, rinvenuti in occasione delle esumazioni ordinarie, raccolti in apposite cassette di zinco, potranno a richiesta dei famigliari, essere tumulati all’interno di tombe di famiglia (nei limiti dello spazio disponibile nonché del diritto di sepoltura) oppure in cellette ossario da acquisire in concessione;

Che in caso di disinteresse, stante l’irreperibilità dei parenti, il Comune provvederà d’ufficio a depositare i resti ossei nell’ossario comune, ai sensi dell’art. 17 bis del regolamento Comunale di Polizia Mortuaria; il mancato riscontro/manifestazione di interesse da parte di famigliari o aventi interesse in merito alla destinazione di ossa o esiti di fenomeni cadaverici conservativi trasformativi, si intende come assenso al trattamento previsto in via generale dal Comune, ivi compresa la cremazione ed in tale caso le ceneri risultanti saranno raccolte individualmente in un urna cinerarie e tumulate nel cinerario comune.

Che nel caso in cui la salma esumata non dovesse trovarsi in condizioni di completa mineralizzazione e quindi indecomposta, a scelta dei parenti/eredi, si potrà:

1 Avviare alla cremazione, previo assenso espresso degli aventi diritto ( coniuge o, in difetto, del parente più prossimo ai sensi del C.C.; in tal caso i parenti dovranno recarsi per le necessarie autorizzazioni all’Ufficio Stato Civile del Comune;

Che se i famigliari intendessero provvedere alla cremazione dei resti ossei dei loro defunti è necessario richiedere l’autorizzazione all’ufficio Stato Civile;

Che a seguito della cremazione le urne contenenti le ceneri del defunto possono essere, a scelta del famigliare o avente titolo, tumulate all’interno dei colombari o tombe di famiglia (nei limiti dello spazio disponibile nonché del diritto di sepoltura) oppure in cellette ossario da acquisire in concessione;

Che i famigliari interessati al ritiro di eventuali oggetti di rivestimento della sepoltura (lapidi, foto, vasi, etc.) dovranno presentare, prima della data prevista per l’esumazione, la relativa richiesta alla Ditta incaricata alle operazioni di esumazione;

INVITA

I famigliari dei defunti interessati alle esumazioni, il cui elenco è affisso all’ingresso del Cimitero, pubblicato sul sito istituzionale del Comune (www.comune.montjovet.ao.it) e depositato presso il Comune di Montjovet Ufficio Stato Civile in fraz. Berriat 64  11020 MONTJOVET , nei seguenti orari: lunedì e venerdì il mattino dalle ore 8,30 alle 12,45 ed il martedì e giovedì il mattino dalle 8,30 alle 11,45 ed il pomeriggio  dalle 13,00 alle 15,00 per le necessarie indicazioni relative alla collocazione dei resti mortali dei loro congiunti, prima che avvenga l’esumazione.

Montjovet, lì 29 agosto 2018

 

 IL SINDACO DEL COMUNE DI MONTJOVET

 Jean-Christophe NIGRA

 

 

Ago
24
2018
DISPOSIZIONI ANTICIPATE DI TRATTAMENTO DAT

Con Deliberazione di Consiglio comunale n.35 del 18/07/2018 è stato approvato lo schema di Regolamento per l'istituzione del Registro comunale delle Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT).

Ago
24
2018
#DonoDay2018!

Il Comune di Montjovet aderisce al GIORNO DEL DONO - L'Istituto Italiano della Donazione e l'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani assieme per il Giorno del Dono 2018 che verrà celebrato il 4 ottobre.

Per maggiori informazioni si può visitare:

www.giornodeldono.org oppure www.istitutoitalianodonazione.it

 

Lug
23
2018
REGOLAMENTO PER LA FORNITURA DELL'ACQUA POTABILE E PER LA TUTELA DELLE ACQUE DALL'INQUINAMENTO

Modificazioni e approvazione Regolamento per la fornitura dell'acqua potabile e per la tutela delle acque dall'inquinamento - Delibera di Consiglio comunale n.32 del 18/07/2018.

Giu
29
2018
BONUS IDRICO 2018

Dal 1° luglio 2018 gli utenti domestici residenti in condizione di disagio economico - che hanno già diritto al bonus elettrico - potranno richiedere anche il bonus per la fornitura idrica, che consiste in uno sconto sulla tariffa relativa al servizio di acquedotto.